Sede Centrale
Gli uffici
Tecnologia a Scuola
Laboratori di Informatica in tutte le sedi...
Una scuola speciale.....
immersa nel parco dell'Appia Antica!

 

 

Circolare nº  124                                                                                                                 Roma, 02/01/2017

  

Agli alunni

Ai docenti ITP

classi terze, quarte e quinte

Al DSGA

SEDI TUTTE

 Oggetto: Memorial Riccardo Cianflone ” -  8° Concorso interno

 L’Istituto Professionale di  Stato per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Tor Carbone”  ha indetto l’ 8°concorso interno “Memorial Riccardo Cianflone” per i quattro indirizzi di studio: “Cucina”, “ Pasticceria “, “Sala-bar” e “Ricevimento” con il Regolamento di seguito allegato.

La selezione degli alunni partecipanti sarà a totale discrezione del docente tecnico pratico della classe.

Gli alunni delle classi terze, quarte e quinte di ogni indirizzo, che intendano partecipare al concorso, potranno far pervenire la richiesta al proprio docente tecnico pratico, il quale comporrà la selezione di max 6 alunni per classe ,tale selezione dovrà  pervenire al prof. Giancarlo Daniele entro una settimana dalla data della prima prova del concorso.

Si fa presente che l’eventuale  partecipazione non darà accesso ad alcuna attività accessoria.

Il programma della manifestazione ed eventuali modifiche al regolamento saranno comunicate a tutti i partecipanti con la massima tempestività.

La premiazione avverrà  il giorno 28/02/2017 in cui verranno premiati i primi classificati di ogni indirizzo e a tutti gli alunni  partecipanti saranno consegnati gli attestati di partecipazione.

 

REGOLAMENTO

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Il concorso è aperto a tutti gli alunni dell’Istituto frequentanti le classi terze, quarte e quinte nella misura di massimo 6 alunni per classe.

La selezione degli alunni partecipanti sarà a totale discrezione del docente tecnico pratico della classe.

La manifestazione si svolgerà il 7 Febbraio 2017 per la prima prova , il 15 Febbraio 2017 per la prova progettuale e il  17 Febbraio 2017 per la prova pratica.

Il programma della manifestazione ed eventuali modifiche al regolamento saranno comunicate a tutti i partecipanti con la massima tempestività.

 

SETTORE CUCINA

Il concorso consiste in tre prove.

1ª FASE - PRESELEZIONE:

Consiste in una prova individuale selettiva a risposta multipla su alcuni argomenti fondamentali di cucina del biennio comune in italiano e in inglese. Tale prova determinerà la scelta di n. 6 finalisti che accederanno alla seconda fase del concorso.

2ª FASE – PROVA PROGETTUALE:

-          Stesura di un menu composto da sette portate  per cerimonia in  una location di rilevanza storica

-          Scheda tecnica del piatto (per sei pax) scelto per la prova pratica. (gli ingredienti principali dovranno essere alcuni formaggi:  pecorino romano, mozzarella di bufala, ricotta di bufala)

-          Calcolo nutrizionale del piatto scelto

-          Costo del piatto

-          Abbinamento cibo/vino

-          Cenni storici sugli ingredienti utilizzati e loro specificità territoriali

3ª FASE – PROVA PRATICA:

-          Realizzazione di  un piatto, a scelta tra le portate del menu stilato nella prova progettuale, con ingrediente base pecorino romano(o mozzarella di bufala o ricotta di bufala), con disponibilità di prodotti inclusi in un paniere proposto dall’Istituto. Ciascun candidato deve realizzare un (1) piatto da esposizione e cinque (5) piccole porzioni per la valutazione da parte della Giuria tecnica

-          Commento tecnico del piatto realizzato e presentazione del vino abbinato

-          Tutti gli elaborati devono essere realizzati al momento della prova e nulla può essere preparato in precedenza (es.: decorazioni, guarnizioni, salse, pena l’esclusione dalla gara

-          I piatti per la presentazione dell’elaborato di colore bianco sono forniti dall’Istituto.

-          Il nome del piatto con l’elenco dettagliato degli ingredienti (e relative quantità) necessari per la sua realizzazione dovranno pervenire alla Commissione, entro e non oltre il 08/02/16

-          Le attrezzature saranno fornite dall’organizzazione tranne eventuali piccoli utensili “particolari” che comunque dovranno essere dichiarati al personale di assistenza.

-          Durante lo svolgimento del concorso non sono ammesse in cucina persone estranee; l’assistenza agli allievi verrà assicurata esclusivamente dal personale tecnico e docente dell’Istituto.

-          La spiegazione della ricetta avverrà prima in italiano e poi in lingua inglese.

 

SETTORE SALA-BAR

Il concorso consiste in tre prove.

1ª FASE - PRESELEZIONE:

Consiste in una prova individuale selettiva a risposta multipla su alcuni argomenti fondamentali di sala del biennio comune in italiano e in inglese. Tale prova determinerà la scelta di n. 6 finalisti che accederanno alla seconda fase del concorso.

2ª FASE – PROVA PROGETTUALE:

-          Preparazione grafica di un menu composto da antipasto, 1  primo  piatto ( elaborato alla lampada ) ,  2 secondi piatti  , 1 contorno, 1 dessert.

-          L’ elaborazione alla lampada dovra’ contenere e valorizzare un prodotto tipico della regione Lazio. La scheda tecnica deve essere completa degli ingredienti e del procedimento per una (1) porzione.

-          La realizzazione grafica del menu deve prevedere per ciascun piatto, l’abbinamento dei vini ed una breve motivazione della scelta (max 3 righe), per l’abbinamento del primo piatto  alla lampada, si deve ricorrere ad un vino della Regione Lazio.

-          Proposta di 1 Cocktail pre-dinner con calcolo del drink cost ( coefficiente locale medio) e calcolo delle calorie.

-          Descrizione e caratteristiche merceologiche degli ingredienti utilizzati per la preparazione del  cocktail.

-          Realizzazione grafica del coperto in relazione al menu proposto e sistemazione dei tavoli all’interno di una sala ristorante per n° 45 ospiti.

3ª FASE – PROVA PRATICA:

-          Elaborazione del cocktail descritto nella prova progettuale per 2 clienti nel tempo limite di  7  minuti.

-          Le eventuali decorazioni, devono  essere elaborate in office, nel tempo limite di 15 minuti

-          Breve presentazione del cocktail,  con descrizione degli aspetti merceologici relativa agli ingredienti  presenti.

-          Il nome del cocktail con l’elenco degli ingredienti (e relative quantità in cl.) dovranno pervenire alla Commissione entro e non oltre il……..

-          Descrizione ed esposizione in Lingua Inglese della ricetta del drink (principali                                       caratteristiche ed ingredienti utilizzati).

-          Mise en place completa in relazione ad un menu proposto dalla Commissione nel tempo massimo di 10 minuti, con specificazione e motivazione delle scelte tecniche, eventualmente si potrà abbellire la tavola con dei  complementi.

-          Apertura della bottiglia ed analisi organolettica (Metodo A.I.S.), di un vino scelto dalla Commissione tra quelli presenti nella lista allegata.

 

SETTORE PASTICCERIA

Il concorso consiste in tre prove.

1ª FASE - PRESELEZIONE:

Consiste in una prova individuale selettiva a risposta multipla su alcuni argomenti fondamentali di pasticceria del biennio comune in italiano e in inglese. Tale prova determinerà la scelta di n. 6 finalisti che accederanno alla seconda fase del concorso.

2ª FASE – PROVA PROGETTUALE:

-          Stesura di una carta dei dessert per un ristorante gourmet articolata su sette proposte, incluso il dolce scelto per la prova pratica.

-          Scheda tecnica del dolce al piatto (per sei pax) scelto per la prova pratica. L’ingrediente principale da utilizzare obbligatoriamente dovrà essere il cioccolato (di qualunque tipologia)

-          Calcolo nutrizionale del piatto scelto

-          Abbinamento cibo/vino

-          Cenni storici sugli ingredienti utilizzati e loro specificità territoriali

3ª FASE – PROVA PRATICA:

-          Realizzazione di  un dolce al piatto, a scelta tra le proposte inserite nella carta elaborata nella prova progettuale, avente come ingrediente base obbligatorio il cioccolato (di qualunque tipologia).

-          con disponibilità di prodotti inclusi in un paniere proposto dall’Istituto. Ciascun candidato deve realizzare un (1) piatto da esposizione e cinque (5) piccole porzioni per la valutazione da parte della Giuria tecnica.

-          Commento tecnico del piatto realizzato e presentazione del vino abbinato.

-          Tutti gli elaborati devono essere realizzati al momento della prova e nulla può essere preparato in precedenza (es.: decorazioni, guarnizioni, salse, pena l’esclusione dalla gara

-          I piatti per la presentazione dell’elaborato di colore bianco sono forniti dall’Istituto.

-          Il nome del piatto con l’elenco dettagliato degli ingredienti (e relative quantità) necessari per la sua realizzazione dovranno pervenire alla Commissione, entro e non oltre il

-          Le attrezzature saranno fornite dall’organizzazione tranne eventuali piccoli utensili “particolari” che comunque dovranno essere dichiarati al personale di assistenza.

-          Durante lo svolgimento del concorso non sono ammesse in cucina persone estranee; l’assistenza agli allievi verrà assicurata esclusivamente dal personale tecnico e docente dell’Istituto.

-          La spiegazione della ricetta avverrà prima in italiano e poi in lingua inglese o francese (a scelta dell’allievo).

 

SETTORE RICEVIMENTO

Il concorso consiste in tre prove.

1ª FASE - PRESELEZIONE:

Consiste in una prova individuale selettiva a risposta multipla su alcuni argomenti fondamentali di ricevimento del biennio comune in italiano. Tale prova determinerà la scelta di n. 6 finalisti che accederanno alla seconda fase del concorso.

2ª FASE – PROVA PROGETTUALE:

-          Prova tecnica e teorica inerente le conoscenze, le abilità e le capacità tecniche e professionali da applicare operativamente nell’esercizio del proprio ruolo di addetto al Front Office

-          Gestione dell’intero ciclo cliente (ante - check in - live in - check out – post)

-          Prova in lingua inglese:

Stesura di una lettera in formato  digitale con programma Word

Presentazione orale di aspetti significativi  di una risorsa turistica scelta dal candidato ed inerente alla zona Appia Antica di Roma.

3ª FASE – PROVA PRATICA:

-          La prova di simulazione verrà effettuata sulla base del sorteggio tra i principali monumenti  della località sopra indicata. Presentazione orale, in lingua italiana, degli aspetti più significativi di una risorsa turistica, nella  località sopra indicata.

 

-          Prova di “role playing” al “front-desk”, in lingua italiana, relativa alla soluzione  di casi e operazioni pratiche tipiche nelle relazioni con gli ospiti durante le varie fasi del ciclo cliente

-          L’allievo dovrà affrontare inoltre un caso di “problem solving” utilizzando la lingua inglese.

GIURIA

Ogni giuria sarà costituita da 5 membri, più un segretario senza diritto di voto.

Ogni giurato esprimerà il proprio voto.

Il punteggio conseguito da ogni allievo corrisponderà alla somma dei voti totali espressi dai giurati, diviso per il numero degli stessi.

PREMIAZIONE

La premiazione avverrà  il giorno 28/02/2017

Verranno premiati i primi classificati di ogni competizione presso la sede di Tor Carbone con orario da concordare.

A tutti gli alunni  partecipanti saranno consegnati gli attestati di partecipazione.

I partecipanti alla manifestazione dovranno cedere all’IPSEOA “Tor Carbone” tutti i diritti concernenti le ricette,  il materiale e le fotografie, anche per eventuali pubblicazioni.

ISCRIZIONE

Gli alunni delle classi terze, quarte e quinte di ogni indirizzo, che intendano partecipare al concorso, potranno far pervenire la richiesta al proprio docente tecnico pratico, il quale comporrà la selezione di max 6 alunni per classe (non vincolante con autorizzazione dell’organizzatore) tenendo anche conto della suddivisione (nei quarti e quinti anni) nei vari indirizzi di studio. Tale selezione verrà fatta pervenire al prof. Giancarlo Daniele entro una settimana dalla data della prima prova del concorso.

 

IL  DIRIGENTE SCOLASTICO

Cristina TONELLI            

Vai all'inizio della pagina